Sinossi

Lisbona 1483, Cristoforo Colombo chiede al caro fratello Bartolomeo di aiutarlo in un’impresa mai tentata: raggiungere l’Oriente di Marco Polo navigando attraversando l’oceano Atlantico.

giulia odettoOttiene il benestare di Isabella di Castiglia la Cattolica, regina di Spagna, che finanzia il progetto al fine di conquistare nuove terre ed evangelizzare i popoli. Vengono allestite tre Caravelle, la Nina, la Pinta e la Santa Maria che salpano il 3 agosto 1492 da Palos de la Frontera, in Spagna.

Passano settimane e l’equipaggio, in mezzo all’oceano, è sempre più preoccupato perché nulla si avvista all’orizzonte. Un fiore sulla cresta di un’onda ridona speranza… è l’11 ottobre 1492 ed il giorno seguente le tre Caravelle sbarcano su un’isola che l’ammiraglio Colombo battezza con il nome “San Salvador”….Terra!

All’arrivo sulla terraferma, Colombo va alla ricerca dell’oro nei  luoghi incontaminati appena scoperti e quando incontra una tribù di  indigeni decide di portarne alcuni in Spagna con i doni per la regina: oro, tabacco, cotone, cacao, spezie, frutta e pappagalli.

Isabella prega Colombo di ritornare nel nuovo mondo per portare la sua religione ed egli avvia nel 1493 la costruzione della prima chiesa cattolica nella città, sorta in suo nome: “La Isabela”.

A seguito delle guerre tra spagnoli e indigeni la regina manda Francisco di Bobadilla inquisitore a suo servizio, a controllare la situazione. Egli decide di arrestare Colombo togliendogli il diritto di governare quelle terre.

L’Ammiraglio è ormai stanco e malato e Isabella intercede per lui lasciandolo partire per un nuovo viaggio…l’ultimo. Colombo non varca le soglie dell’Asia, ma grazie ai suoi errori di calcolo,  scopre il continente che oggi noi chiamiamo “America. Il riconoscimento della più grande scoperta della storia viene attribuito ad Amerigo Vespucci, inviato in spedizione dal re di Portogallo nel 1501.

L’Ammiraglio finisce i suoi giorni dimenticato… ha seguito il suo sogno, ha sbagliato i calcoli, ha faticato a portare la pace tra popoli lontani, fino a perdere ricchezze conquistate ed il suo nome, ma rimane simbolo della grande impresa di un uomo che per volontà e per destino scoprì altro rispetto a ciò che cercava… qualcosa di più grande!